Festivaletteratura torna a Mantova: tutti i dettagli

Festivaletteratura torna a Mantova: tutti i dettagli

3 settembre 2018 0 Di giada

Festivaletteratura è una manifestazione unica nel suo genere, ospitata nel cuore di Mantova – da sempre città culturale di spicco e capitale della cultura 2016. Dal 5 al 9 settembre ci aspettano cinque giorni dedicati alla letteratura ma non solo: musica, arte, spettacolo, scienza e filosofia. Ecco tutti i dettagli.

Festivaletteratura: eventi

204 eventi numerati, un centinaio di eventi liberi, numerosi laboratori per i bambini. E tanta letteratura. Il programma completo, fitto di appuntamenti, ci dà già un assaggio di quello che ci aspetterà.

Evento centrale: “Una città in libri: Praga”. Un’immensa tensostruttura che ospita ogni anno una città fulcro della letteratura. Quest’anno, oltre 300 volumi selezionati su Praga e i suoi scrittori: Jorge Luis Borges, Umberto Eco, Bohumil Hrabal, Franz Kafka, Milan Kundera, Rainer Maria Rilke, Philip Roth e molti altri. Tutti coloro che, in un modo o nell’altro, hanno deciso di creare nelle loro opere un’immaginario collettivo di una città fuori dal tempo.

Biglietti ed info

Mantova è raggiungibile in macchina ed in treno. Sul sito di festivaletteratura.it è possibile recuperare tutte le info necessarie ai servizi pubblici, compresi pullman e traghetto.

Essendo così a ridosso rispetto alla data di inizio, prenotazioni e acquisto biglietti non sono più disponibili. Ma per la prossima edizione, può farvi comodo sapere che le prenotazioni per gli eventi numerati sono generalmente possibili il mese precedente. Le prenotazioni sono possibili sia online che tramite contatto telefonico.

Mantova città culturale

Non dimentichiamo tutte le bellezze culturali di Mantova: data la visita in città, sarebbe un peccato perdere un’occasione perfetta. I musei sono aperti anche di domenica, e tra le mille meraviglie possiamo citare Palazzo Ducale, Palazzo Te, Palazzo della Ragione, la Casa del Mantegna e il Museo archeologico nazionale. Un bel modo per respirare l’aria magica ed eterna di Isabella d’Este, dei Gonzaga e delle personalità più influenti del Rinascimento Italiano.